“Acqua senza plastica” è una iniziativa di sensibilizzazione ambientale, finalizzata alla riduzione del consumo di acqua minerale in bottiglie di plastica e alla promozione di una rete per il rifornimento delle borracce sul territorio regionale.


Questo progetto intende contribuire a una maggiore conoscenza e consapevolezza dei cittadini riguardo all’Agenda 2030 dell’ONU favorendo cambiamenti di comportamento e atteggiamenti attivi per la diminuzione dell’impatto antropico sull’ ambiente.
L’Italia è il maggiore consumatore europeo di acqua minerale in bottiglie di plastica (è nella plastica circa il 95% del totale dell’acqua imbottigliata). Considerando l’utilizzo di materia fossile necessaria alla produzione delle bottiglie in PET e al generale basso tasso di riciclo da parte dell’industria delle acque, con questo consumo produciamo un impatto molto critico sull’ambiente.
Grazie a una nuova consapevolezza ambientale si sta negli ultimi tempi affermando, soprattutto fra i giovani, l’utilizzo delle borracce personali, per cercare di ridurre lo spreco delle bottiglie di plastica monouso.


L’iniziativa “Acqua senza plastica”si articola principalmente su due programmi.
Il primo programma ha fini educativi: un’attività di informazione e sensibilizzazione per promuovere la riduzione del consumo di acqua confezionata nella plastica. Il programma verrà sviluppato su diversi canali di comunicazione e appuntamenti sia in spazi digitali che fisici (interventi di esperti, banchetti e gazebo, fiere, social, sito web).
Il secondo programma di attività propone un percorso di “conversione ecologica” attraverso la partecipazione attiva dei cittadini e degli esercenti di attività di somministrazione, chiamati a collaborare alla promozione dell’utilizzo delle borracce.


Vetrofania Riempila qui 300“Acqua senza plastica” chiederà ad esercenti di bar e ristoranti della Regione Emilia-Romagna di entrare a fare parte di una rete di locali pubblici in cui è possibile ottenere un rifornimento di acqua della propria borraccia.
La rete verrà promossa principalmente da uno specifico sito web progettato per l’uso mobile, costantemente aggiornato, dove è possibile identificare, anche su una mappa, i punti di rifornimento di acqua più prossimi.Ogni locale aderente potrà anche essere identificato dalla strada attraverso uno speciale contrassegno grafico da applicare alla vetrina.


Il coinvolgimento dei locali avverrà soprattutto grazie alla promozione volontaria della cittadinanza attiva. Ogni cittadino che si senta di condividere l’iniziativa può parteciparvi contattando uno o più locali di sua conoscenza o presenti sul territorio.
Ogni locale che voglia diventare una postazione di rifornimento di acqua per le borracce personali ed entrare a fare parte della rete, potrà inviare una semplice richiesta di adesione online. Accettata la richiesta il locale verrà inserito nella guida online e gli verrà inviata la vetrofania da esporre.